Concessione Ministeriale Multiterritoriale. Iscrizione elenco Ministero della Giustizia P.D.G del 21 Novembre 2012

AZIENDA SETTORE ENERGIE RINNOVABILI E AGRARIA


Prezzo base: € 170.579,36



Data vendita: 14/02/2019 11:20

Termine presentazione offerte: 13/02/2019 13:00

Tipo di vendita: Con incanto

Procedura: CONCORDATO PREVENTIVO 5/11

In aggiornamento

Tipo Procedura CONCORDATO PREVENTIVO
Numero Procedura 5/11
Numero IVG 98/18
Tipo vendita Con incanto
Data vendita 14/02/2019 11:20
Termine presentazione offerte 13/02/2019 13:00
Prezzo base: € 170.579,36
Rilancio minimo € 5.000,00
Luogo Vendita sede NOT.AR.ES. in Via Fonte Veneziana n.10, scala A, Arezzo
Tribunale Tribunale di AREZZO

Soggetti

Controparte Istituzionale
Nome Tribunale di Arezzo Tribunale di Arezzo
Email
Giudice
Nome Dott. Antonio Picardi
Delegato alla vendita
Nome Not. Michele Tuccari

Ultimo aggiornamento 28/02/2019 11:36

Scheda pubblicata sul sito IVG il 23/06/2017 11:15

Stampa Scheda

Storico Aste

Dettaglio Lotto

Genere AZIENDE
Categoria ALTRA CATEGORIA
Titolo AZIENDA SETTORE ENERGIE RINNOVABILI E AGRARIA
Abstract

Vendita quote di partecipazione pari al 30.857%

Dettaglio Beni

Indirizzo Via Ernesto Rossi n.28
52100 AREZZO (AR)
Tipologia ALTRA CATEGORIA
Categoria ALTRO
Descrizione

Vendita Quote di Partecipazione di nominali euro 30.857,00 pari al 30.857% del capitale sociale, nella società a responsabilità limitata “Azienda Agraria le Viallesi S.r.l.” con sede in Arezzo, via Ernesto Rossi n.28 capitale sociale di euro 100.000,00, interamente versato, codice fiscale e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Arezzo 00290670512, iscritta al n.Ar – 147.846 del Repertorio Economico ed Amministrativo presso la camera di Commercio di Arezzo.
La società ha per oggetto sociale la progettazione, realizzazione, manutenzione, gestione e vendita di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili, interventi di risparmio energetico, nonchè lo svolgimento di attività agricole per la produzione dei prodotti della terra, loro trasformazione e commercio.

www.concordatofinanziariaitaliana.it

a) – ai partecipanti non aggiudicatari verrà restituito il deposito per cauzione, salvo che gli stessi non abbiano partecipato al medesimo incanto senza giustificato motivo. In tale caso la cauzione verrà restituita solo nella misura dei nove decimi e la restante parte sarà trattenuta come somma rinveniente a tutti gli effetti dall’esecuzione;
b) – la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo, precisandosi che oggetto della vendita è la partecipazione sociale; ne deriva che eventuali insussistenze di attivo o sopravvenienze passive, rispetto a quanto indicato nella perizia di stima, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo;
c) – la quota di partecipazione viene venduta libera da vincoli pregiudizievoli e pignoramenti;
d) – ogni onere fiscale derivante dalla vendita sarà a carico dell’aggiudicatario; gli oneri, diritti e spese conseguenti alla vendita, dovranno essere versati unitamente al saldo prezzo; l’aggiudicatario sarà altresì tenuto al pagamento dei compensi per il notaio delegato;
e) – il versamento del saldo prezzo, nonché degli ulteriori oneri, diritti e spese conseguenti alla vendita, dovrà essere effettuato mediante assegno circolare intestato a “TRIBUNALE DI AREZZO – CONCORDATO PREVENTIVO 5/2011 FINANZIARIA ITALIANA S.P.A.”, oppure mediante un bonifico bancario disposto sul conto corrente intestato alla procedura, codice IBAN IT82K0311114200000000091983, entro 120 (centoventi) giorni dalla data di aggiudicazione;
f) – il trasferimento della quota di partecipazione è subordinato all’avvenuto integrale pagamento del prezzo e delle spese come sopra determinate; in caso di inadempienza da parte dell’aggiudicatario, la cauzione sarà incamerata a titolo di penale;
g) – a norma dell’articolo 2471, terzo comma, c.c., la società partecipata ha facoltà di presentare, entro dieci (10) giorni dall’aggiudicazione, un altro acquirente che offra lo stesso prezzo. L’aggiudicazione ad esito dell’incanto non sarà quindi definitiva finché non sarà trascorso tale termine. La presentazione di un terzo da parte della società dovrà avvenire a firma del legale rappresentante della stessa ed essere inoltrata al notaio delegato, presso il luogo di svolgimento delle attività indicato nel presente avviso di vendita, a mezzo di lettera raccomandata (o raccomandata a mano). Per il rispetto dei dieci giorni farà fede la data di ricevimento della comunicazione. La comunicazione dovrà contenere l’indicazione dei dati esatti e completi relativi all’acquirente presentato, e dovrà essere corredata dalle copie dei documenti di identità e dei documenti giustificativi dei poteri, ovvero dalla procura o atto che attribuisca al rappresentante o procuratore i poteri di agire nella specie, sia della società partecipata che del terzo acquirente. Ad essa dovrà essere altresì allegato un assegno circolare intestato a “TRIBUNALE DI AREZZO – CONCORDATO PREVENTIVO 5/2011 FINANZIARIA ITALIANA S.P.A.”, per importo pari al 10% (dieci per cento) del prezzo di aggiudicazione, da valere quale cauzione. Il saldo prezzo dovrà essere completato entro i successivi centoventi giorni; in caso di inadempimento, la cauzione verrà trattenuta a titolo di penale, e sarà considerata definitiva l’aggiudicazione già disposta all’esito dell’incanto. Di ciò verrà data notizia all’aggiudicatario, il quale dovrà corrispondere il saldo prezzo entro centoventi giorni da tale comunicazione.

Storico Aste

Data Stato Prezzo
15/01/2015 In aggiornamento 509600.00 Vai alla scheda
23/07/2015 In aggiornamento 434000.00 Vai alla scheda
05/05/2016 In aggiornamento 368900.00 Vai alla scheda
29/09/2016 In aggiornamento 295120.00 Vai alla scheda
23/03/2017 In aggiornamento 250852.00 Vai alla scheda
22/06/2017 In aggiornamento 213224.20 Vai alla scheda
14/02/2019 In aggiornamento 170579.36 Vai alla scheda Corrente