IVG Lucca - SAN CONCORDIO Il 'boom' delle aste giudiziarie Tv, ferrari. Molti comprano la casa

SAN CONCORDIO Il ‘boom’ delle aste giudiziarie Tv, ferrari. Molti comprano la casa


Lucca, 15 febbraio 2008 – Mobili per ufficio, televisori, divani, macchinari, tappeti persiani, barche, furgoni, auto e perfino una Ferrari (sopra, nella foto tonda, modello Mondial). Ma non solo. Ci sono anche i beni immobili. E qui si spazia dalle villette agli appartamenti, dalle case coloniche ai capannoni, dai fondi commerciali ai laboratori artigianali, fino alle ville in collina. Si trova davvero di tutto alle aste curate dall’istituto vendite giudiziarie Sofir di Lucca, in viale San Concordio 996. La caccia all’affare, da qualche tempo ha scatenato un vero boom di questo settore. Basti dire che il sito www.lucca.astagiudiziaria.com viene ‘bombardato’ con quindici milioni di contatti al mese da tutta Italia. Insomma, una vera ‘febbre’, dovuta probabilmente in buona parte anche alla crisi economica che da un lato porta all’istituto più beni da vendere e dall’altro trova un mercato più attento tra chi deve acquistare. Merito anche, va detto, delle nuove procedure più flessibili e snelle e dell’efficiente organizzazione dell’istituto lucchese, l’agenzia giudiziaria di fiducia del Tribunale che funziona davvero a pieno ritmo.


Gli appuntamenti con le aste a San Concordio, praticamente settimanali, sono sempre più affollati, specialmente quando in ballo ci sono oggetti particolarmente appetibili. Il ‘fiuto’ è sempre un requisito utile, se non indispensabile, ma qui si riesce a fare spesso buoni affari. Oltretutto per i beni mobili non è neppure necessario anticipare una caparra. In pratica, si va e si coglie al volo l’occasione. Di questi tempi non è male. Lo stesso vale anche per quanto riguarda case e appartamenti. L’istituto è diventato ormai una vera e propria agenzia immobiliare all’avanguardia. Non ci si muove più ‘al buio’ come poteva accadere qualche anno fa. Ora si può conoscere nei dettagli l’immobile da acquistare e lo si può tranquillamente visitare in anticipo, su prenotazione. E sono sempre più numerose anche le giovani coppie che scelgono questa insolita strada per acquistare una casa. I prezzi non sono certo stracciati, ma spesso si collocano ben al di sotto di quelli di mercato. Insomma, per molti vale la pena di tentare.


“Molte banche – spiega il direttore dell’istituto vendite giudiziarie, Virgilio Luvisotti – oggi offrono mutui anche al 100% del valore dell’immobile. Così molte coppie acquistano alle nostre aste proprio tramite la banca stessa, con tutte le garanzie. Un affare? Come sempre, dipende da cosa viene proposto all’asta e da quanti potenziali acquirenti ci sono. Posso comunque dire che le vendite sono in aumento sia per quanto riguarda gli immobili che per tutto il resto”.


La materia prima, d’altronde, non manca di certo, se i fallimenti in Lucchesia viaggiano ormai su una quota di circa 700 l’anno, come dimostrano anche le recenti statistiche giudiziarie. E il lavoro cresce. Tanto che l’istituto vendite giudiziarie cerca ora anche un laureato/a in giurisprudenza, per l’attività di custodia immobiliare: si richiede buona predisposizione ai rapporti interpersonali, capacità organizzativa, conoscenza degli strumenti informatici; si può inviare il curriculum all’indirizzo ivg-lucca@email.it o al fax: 0583-418557.

< Indietro
  • Il sito ufficiale dell'Associazione Nazionale I.V.G.
  • Il sito ufficiale dell'Associazione per le vendite mobiliari
  • istituti Il circuito dei siti degli Istituti Vendite dell'Associazione Nazionale I.V.G