CHIUDI RICERCA AVANZATA beni immobili

  • Cerca nella categoria
  • Proposto dall'istituto
  • Tipo di vendita
  • Beni proposti
    negli ultimi

    giorni
  • Ricerca
    libera
  • CERCA
Commerciali » FALL. 146/14 - LOTTO III: UFFICIO POSTO AL PIANO PRIMO…
Senza incanto

FALL. 146/14 - LOTTO III: UFFICIO POSTO AL PIANO PRIMO SITO NEL COMUNE DI PIAZZA AL SERCHIO (LU), FRAZ. COLOGNOLA, VIA STATALE, 6.

Prezzo base € 11.071,69

Offerte entro il 19.02.2018 alle ore 12:00.
Data vendita: 20.02.2018 alle ore 15:30

La vendita avrà luogo presso: STUDIO DEL PROFESSIONISTA DELEGATO ALLA VENDITA.
DIRETTAMENTE DAL TRIBUNALE, NESSUNA SPESA DI CONSULENZA A CARICO DELL'INTERESSATO ALL'ACQUISTO!!!!


Scheda aggiornata il 05.12.2017 alle ore 15:56

TRIBUNALE DI LUCCA Sezione fallimenti
AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE NELLA PROCEDURA DEL FALLIMENTO O.P.M. – ORGANIZZAZIONE PETROLI MALATESTA S.R.L. MEDIANTE PROCEDURA COMPETITIVA
(procedura fallimentare n. 146/2014 Reg. Fall.)
Curatore: Dr. Davide Poli – Giudice Delegato. Dr. Giacomo Lucente

Il professionista delegato, Avv. Tommaso Pellegrini, con studio in Lucca (LU), Corso Garibaldi n.14
o Visti il programma di liquidazione della procedura fallimentare ed il provvedimento di delega approvati dal G.D., Dr. Giacomo Lucente, in data 29.05.2015;
o Visti gli artt. 105 e 107 Legge Fallimentare (RD. 16.03.1942 N.267);
AVVISA
che il giorno 20.02.2018 alle ore 15:30 in Lucca presso il suo studio come sopra identificato si procederà alla
VENDITA SENZA INCANTO
dei beni immobili qui di seguito descritti nelle condizioni di fatto e di diritto in cui si trovano, anche in relazione alla Legge n. 47/1985 e sue successive modificazioni e integrazioni.
Descrizione dei beni e referenze catastali
LOTTO N. 3: diritti della piena proprietà di unità immobiliare ad uso ufficio posta al piano primo di fabbricato elevato a due piani sito in Piazza al Serchio, (Lu), fraz. Colognola, via Statale, n. 6 corredato da vano scale e corridoio comune, centrale termica comune e resede comune su cui i descritti beni insistono.
L’ufficio è censito al Catasto Fabbricati del Comune di Piazza al Serchio (LU), al giusto conto, foglio di mappa 13 particella 928 sub.18, con categoria A/10, Classe 1, consistenza 2,5 vani, Rendita Catastale pari ad Euro 247,90; il vano scale dal mappale 928 sub.16 come bene comune non censibile ai subalterni 17-18-19-20-21-22-23; la centrale termica dal mappale 928 sub.24 come bene comune non censibile ai subalterni 17-18-19-20-21-22-23 e la resede comune dal mappale 928 sub. 25 come bene comune non censibile ai subalterni 15-16-17-18-19-20-21-22-23-24;
LOTTO N. 4: diritti della piena proprietà di unità immobiliare ad uso ufficio posta al piano primo di fabbricato elevato a due piani sito in Piazza al Serchio, (Lu), fraz. Colognola, via Statale, n. 6 corredato da vano scale e corridoio comune, centrale termica comune e resede comune su cui i descritti beni insistono.
L’ufficio è censito al Catasto Fabbricati del Comune di Piazza al Serchio (LU), al giusto conto, foglio di mappa 13 particella 928 sub.19, con categoria A/10, Classe 1, consistenza 2,5 vani, Rendita Catastale pari ad Euro 247,90; il vano scale dal mappale 928 sub.16 come bene comune non censibile ai subalterni 17-18-19-20-21-22-23; la centrale termica dal mappale 928 sub.24 come bene comune non censibile ai subalterni 17-18-19-20-21-22-23 e la resede comune dal mappale 928 sub. 25 come bene comune non censibile ai subalterni 15-16-17-18-19-20-21-22-23-24;
LOTTO N. 5: diritti della piena proprietà di unità immobiliare ad uso ufficio posta al piano primo di fabbricato elevato a due piani sito in Piazza al Serchio, (Lu), fraz. Colognola, via Statale, n. 6 corredato da vano scale e corridoio comune, centrale termica comune e resede comune su cui i descritti beni insistono.
L’ufficio è censito al Catasto Fabbricati del Comune di Piazza al Serchio (LU), al giusto conto, foglio di mappa 13 particella 928 sub.20, con categoria A/10, Classe 1, consistenza 3 vani, Rendita Catastale pari ad Euro 297,48; il vano scale dal mappale 928 sub.16 come bene comune non censibile ai subalterni 17-18-19-20-21-22-23; la centrale termica dal mappale 928 sub.24 come bene comune non censibile ai subalterni 17-18-19-20-21-22-23 e la resede comune dal mappale 928 sub. 25 come bene comune non censibile ai subalterni 15-16-17-18-19-20-21-22-23-24;
Confini
I beni sopra descritti, confinano nel complesso con beni della stessa ditta, con strada comunale, con i mappali 880, 585, 721, 1033, 871,732 e mappale 884.
Provenienza, situazione edilizia e urbanistica, iscrizioni e trascrizioni pregiudizievoli
Si richiama in proposito quanto descritto nella perizia del geometra Matteo Bizzarri.
Condizioni di vendita
I predetti beni immobili sono posti in vendita:
- nello stato di fatto e di diritto in cui essa si trovano, anche in relazione alla legge n. 47/1985 e sue successive modificazioni e integrazioni nonché al D.P.R. 380/2001, con tutte le eventuali pertinenze, accessioni, ragioni ed azioni, servitù attive e passive, a corpo e non a misura e pertanto eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione di prezzo.
In particolare, si precisa che a favore dei beni oggetto di vendita all’atto del trasferimento sarà costituita di servitù di passaggio a carico di altri lotti di pertinenza fallimentare, individuati al foglio 13, mappali 1090 e 928 sub.14.
La servitù avrà lo scopo di consentire l’accesso dai fondi dominanti a quelli serventi ed in particolare per accedere al mappale 928 sub.14 dove è sita una scala che permette l’accesso alla copertura dei fabbricati individuati dai predetti subalterni da 15 a 24 del mappale 928 nonché per favorire l’accesso dal mappale 1090 al mappale 928 sub. 15 attraverso l’apertura che si affaccia da quest’ultimo sul primo.
In senso contrario il mappale 928 subalterno 14 godrà, in qualità di fondo dominante, di servitù di passaggio pedonale a carico del mappale 928 subalterno 25 (piazzale) sul quale si affaccia un ingresso aperto sul subalterno 14.
Quanto oggetto di vendita, anche in relazione alle costituende servitù, è meglio descritto in ogni sua parte nella perizia redatta dal geom. Matteo Bizzarri, acquisita ai sensi di legge dalla Curatela, fa fede a tutti gli effetti per l’esatta individuazione dei beni e per la loro situazione di fatto e di diritto.
- ai sensi dell’art. 2922 c.c., trattandosi di vendita forzata, essa non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. L’aggiudicatario definitivo potrà, ricorrendone i presupposti, avvalersi delle disposizioni di cui agli articoli 40, c. 6, legge 47/1985 e 46, c. 5, D.P.R. 380/2001; conseguentemente, l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, diritti reali e/o personali e/o oneri di qualsiasi genere – ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento, parziale o totale, di impianti e/o parti o componenti dello stesso immobile alle leggi vigenti, ovvero quelli condominiali per l’anno corrente e per quello precedente la vendita – per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti, inconoscibili o non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, in quanto di ciò si è tenuto conto sia nella valutazione dei beni che nella determinazione del valore di vendita.
La vendita è soggetta a imposta di registro con applicazione delle disposizioni e delle aliquote che saranno vigenti all’atto del decreto di trasferimento.
Tutti gli oneri fiscali se ed in quanto dovuti (imposta di registro/Iva, ipotecarie, catastali e bolli) e tutte le altre spese relative alla vendita (trascrizione in conservatoria del decreto di trasferimento, voltura catastale e compenso al tecnico incaricato, bolli su copie autentiche) sono a carico dell’acquirente aggiudicatario.
Modalità di partecipazione alla procedura di vendita
Alla vendita può partecipare chiunque, tranne il fallito.
Gli interessati dovranno depositare, personalmente o a mezzo di mandatario munito di procura speciale con i limiti di cui all’art. 579 u. c. c.p.c., offerta d’acquisto in busta chiusa, non recante alcuna scritta, presso la Cancelleria Fallimentare del Tribunale di Lucca entro e non oltre le ore 12 del giorno 19.02.2018.
Le offerte non saranno efficaci se pervenute oltre il termine sopra stabilito.
L’offerta dovrà essere accompagnata dal deposito di una cauzione non inferiore al 10% del prezzo offerto da effettuarsi a mezzo di assegno circolare non trasferibile in testato a “Curatela del Fallimento O.P.M. Organizzazione Petroli Malatesta s.r.l.” che dovrà essere inserito nella busta d’offerta.
Prezzo base
Per il lotto n. 3 sopra indicato il prezzo base d’asta è pari ad euro 11.071,69 (Euro undicimilasettantuno,69).
Per il lotto n. 4 sopra indicato il prezzo base d’asta è pari ad euro 13.378,29 (Euro tredicimilatrecentosettantotto,29).
Per il lotto n. 5 sopra indicato il prezzo base d’asta è pari ad euro 15.592,63 (Euro quindicimilacinquecentonovantadue,63).
Le offerte, corredate da marca da bollo da Euro 16,00, dovranno contenere anche:
a) le generalità complete dell’offerente, codice fiscale, copia di valido documento d’identità fronte-retro (in caso di pluralità di persone offerenti, andranno inserite altrettante fotocopie), recapito telefonico. Nel caso di più soggetti, essi potranno predisporre una sola offerta d’acquisto, completa dei dati di tutti gli offerenti, e da essi sottoscritta. Qualora l’offerente sia coniugato in regime di comunione legale, dovranno essere indicati anche il nome, il cognome, il luogo e la data di nascita, il codice fiscale del coniuge. Qualora l’offerente sia un minore, e/o un interdetto, e/o un inabilitato, l’offerta dovrà essere sottoscritta da chi ne esercita la potestà, la tutela o la curatela, e dovrà essere allegata una copia autentica del provvedimento giudiziale di autorizzazione all’acquisto. Qualora l’offerente fosse una persona giuridica, oltre all’indicazione delle generalità del legale rappresentante, corredata da copia del documento d’identità di questi, dovrà indicare i dati della società rappresentata nonché fornire prova della propria legittimazione ad agire in nome e per conto della società medesima, allegando all’offerta una certificazione camerale autentica aggiornata;
b) i dati identificativi del bene per il quale l’offerta è proposta, da esprimersi anche con la semplice indicazione del numero del Fallimento e del lotto prescelto per l’offerta stessa, così come indicato nel presente avviso di vendita;
c) la dichiarazione di residenza o elezione del domicilio nel Comune di Lucca, in mancanza della quale le eventuali comunicazioni saranno effettuate presso lo studio del professionista Delegato;
e) l’espressa dichiarazione di avere preso visione delle perizie di stima aziendale, di stima ed identificazione immobiliare e del presente avviso di vendita, documenti visionabili anche sui siti internet: www.astalegale.net, www.ivglucca.com e www.fallimentilucca.com e di aver verificato ed accettato lo stato di fatto e di diritto dei beni, ivi comprese eventuali irregolarità edilizie;
f) l’indicazione, qualora l’offerente intenda avvalersene e ne possegga i requisiti, di regimi fiscali agevolati per la tassazione del decreto di trasferimento;
g) il nome del professionista delegato alle operazioni di vendita e la data fissata per l’esame delle offerte.
L’offerta d’acquisto, una volta presentata, è irrevocabile ai sensi dell’art. 571 3° comma C.P.C.
L’esame delle offerte e l’eventuale gara tra gli offerenti presenti, ai sensi degli art. 572 e 573 c.p.c., saranno effettuate presso lo Studio dell’Avv. Tommaso Pellegrini sito in Lucca, Corso Garibaldi n.14, alla presenza degli offerenti il giorno 20.02.2018 alle ore 15:30.
In caso di assenza di offerte validamente presentate il Curatore valuterà l’opportunità di disporre altri tentativi di vendita.
In caso di offerta unica, si procederà all’aggiudicazione del bene purché l’offerta sia uguale o superiore al prezzo base.
In caso di pluralità di offerte, si procederà nell’immediato ad una gara fra i presenti, con offerte in aumento sull’offerta più alta non inferiori al rilancio minimo di € 2.000,00 (duemila/00). Se la gara non può aver luogo, per mancanza di offerte in aumento, il Curatore potrà proclamare l’aggiudicazione in favore del maggior offerente.
Se tutte le offerte risultano di uguale importo e la gara non può aver luogo, il Curatore disporrà la vendita a favore di chi risulterà aver depositato per primo l’offerta.
All’offerente che non risulti aggiudicatario sarà immediatamente restituito l’assegno depositato come cauzione.
In caso di assegnazione, il saldo prezzo – detratta la cauzione già versata – dovrà essere corrisposto entro il termine perentorio di 60 (sessanta) giorni dalla data di aggiudicazione mediante versamento sul conto corrente intestato alla procedura aperto presso la Banca Del Monte di Lucca, agenzia di Fornaci di Barga il cui IBAN è: IT72 B069 1570 1000 0005 0410 880; copia della cui attestazione dovrà essere consegnata al sottoscritto delegato entro i tre giorni successivi. Al fine dell’emissione del decreto di trasferimento l’aggiudicatario dovrà inoltre provvedere al versamento dell’importo dovuto per imposte, tasse ed altri oneri accessori, ivi comprese le spese di trascrizione, i diritti di cancelleria, le marche e quant’altro necessario per l’emissione, registrazione e trascrizione del decreto di trasferimento e relative volture catastali, mediante versamento sul conto corrente intestato alla procedura IBAN aperto presso la Banca Del Monte di Lucca, agenzia di Fornaci di Barga il cui IBAN è: IT72 B069 1570 1000 0005 0410 880. L’espletamento delle formalità di cancellazione delle trascrizioni dei pignoramenti e delle iscrizioni ipotecarie e di qualsiasi altra iscrizione o trascrizione conseguenti al decreto di trasferimento pronunciato dal Giudice Delegato ai sensi dell’art. 586 c.p.c, avverrà a cura e spese dell’aggiudicatario. Gli immobili aggiudicato, se occupati da terzi senza titolo, sarà liberato a cura e spese dell’aggiudicatario. Ogni onere e/o spesa e/o imposta di qualunque genere, conseguenti la vendita, sarà a carico dell’aggiudicatario.
In caso di inadempimento l’aggiudicazione sarà revocata e l’aggiudicatario, a titolo di penale, perderà tutte le somme già versate, che verranno incamerate all’attivo fallimentare.
Se il prezzo ricavato dalla successiva vendita, unita alla cauzione incamerata, risultasse inferiore rispetto a quello offerto precedentemente dall’aggiudicatario inadempiente, lo stesso sarà tenuto al pagamento della differenza.
Per tutto quanto non previsto si applicano le vigenti norme di Legge.
°°°
Maggiori informazioni (compreso l’intero avviso di vendita, la perizia di valutazione del ramo d’azienda e la perizia di stima dell’immobile potranno essere assunte gratuitamente di predetti siti) indicando il Tribunale procedente (Lucca) ed il numero della procedura (R.F. 146/2014) ed in particolare sul sito www.fallimentilucca.com scorrendo la sezione degli ultimi beni in vendita; richieste via e-mail all’indirizzo avvtommasopellegrini@gmail.com, oppure nei quindici giorni che precedono la vendita presso lo Studio del Delegato, nei giorni di martedì e giovedì dalle ore 10:00 alle ore 12:00, previo appuntamento (avvtommasopellegrini@gmail.com – tel. 0583.953402, fax 0583.474378).
Il presente bando di vendita non integra offerta al pubblico ex art. 1336 c.c., né sollecitazione al pubblico risparmio.
Lucca, 28.11.2017
Il professionista delegato
Avv. Tommaso Pellegrini

Allegati

Modalità di partecipazione

SI COMUNICA A TUTTI GLI INTERESSATI A VISIONARE GLI IMMOBILI IN CUSTODIA CHE LA RICHIESTA DEVE ESSERE EFFETTUATA CLICCANDO SUL TASTO “PRENOTA LA VISITA” ENTRO E NON OLTRE LE ORE 12.00 DEL LUNEDI’ DELLA SETTIMANA ANTECEDENTE ALL’ASTA.

Ubicazione del bene

  • VIA STATALE, 6 - FRAZ COLOGNOLA
    55035- PIAZZA AL SERCHIO (LU)

Informazioni sulla procedura

  • Tribunale: Lucca
  • Fallimento N° 146/2014
  • Giudice: DR. GIACOMO LUCENTE
  • Delegato: AVV. TOMMASO PELLEGRINI

PRODOTTI ALTERNATIVI dall'istituto IVG Lucca - SO.FI.R.srl

  • Il sito ufficiale dell'Associazione Nazionale I.V.G.
  • Il sito ufficiale dell'Associazione per le vendite mobiliari
  • istituti Il circuito dei siti degli Istituti Vendite dell'Associazione Nazionale I.V.G