CHIUDI Chiudi RICERCA AVANZATA beni mobili
Categoria
  • Cerca nella categoria
  • Scegli la regione
  • Tipo di vendita
  • Beni proposti
    negli ultimi

    giorni
  • Proposto dall'istituto
  • CERCA
ALTRO » 001 QUOTE SOCIETARIE PARI AL 37,66% DI SOCIETA’ IMMOBILIARE.
Sospeso

001 QUOTE SOCIETARIE PARI AL 37,66% DI SOCIETA’ IMMOBILIARE.

001 QUOTE SOCIETARIE PARI AL 37,66% DI SOCIETA’ IMMOBILIARE.

Sospeso

Il bene è stato sospeso per disposizione dell'Autorità competente.
Scheda aggiornata il 09.06.2016 alle ore 12:42
+ 9% DIRITTI D’ASTA
+ I.V.A. SU DIRITTI
Descrizione beni
001 QUOTE SOCIETARIE PARI AL 37,66% DI SOCIETA’ IMMOBILIARE.

001 QUOTE SOCIETARIE PARI AL 37,66% DI SOCIETA’ IMMOBILIARE.
Il QUINTO esperimento è previsto il giorno 8 luglio 2017 h:11:00 e segg. con prezzo base pari ad € 150.000,00 (duecentoventottomilaquattrocentotrentanove/00centesimi).
MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE: viene richiesto di presentare di persona o a mezzo di procuratore legale munito di procura speciale entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 7 luglio 2017 un’offerta irrevocabile di acquisto in busta chiusa con cauzione in assegno circolare non trasferibile intestato a “Istituto Vendite Giudiziarie S.r.l.” di € 15.000,00 (quindicimila/00) pari al 10% del prezzo base come da ordinanza del G.D.E. assunto con provvedimento in data 17/03/2016, che, in caso non fosse in vostro possesso, è riproducibile in copia fotostatica presso I.V.G. di Pisa o scaricabile nell’apposito link contenuto nell’avviso di vendita pubblicato sul sito www.ivgpisa.com.
La dichiarazione di offerta sottoscritta dall’offerente, dovrà contenere: – cognome, nome, data e luogo di nascita, codice fiscale, residenza anagrafica, stato civile e regime patrimoniale dell’offerente, se persona fisica; denominazione o ragione sociale, sede, numero di iscrizione nel Registro delle Imprese, codice fiscale e partita IVA e generalità del rappresentante legale, con l’indicazione dell’atto di attribuzione dei relativi poteri, se la richiesta è fatta da persona giuridica.
L’offerta non è efficace se perviene oltre il termine stabilito dal Commissionario, se è inferiore al prezzo determinato dal G.D.E., se l’offerente presta cauzione con modalità differenti da quelle stabilite dal Commissionario, in misura inferiore a quelle stabilita dal Commissionario.
In caso di esito positivo l’aggiudicatario dovrà poi nelle 24 ore successive saldare per la differenza a mezzo bonifico bancario o assegno circolare non trasferibile intestato a Istituto Vendite Giudiziarie S.r.l.
Tutte le spese inerenti il successivo trasferimento delle quote societarie, compresi gli oneri fiscali, saranno a carico dell’aggiudicatario.
La partecipazione alla vendita presuppone la conoscenza integrale dell’ordinanza di vendita, della perizia di stima e di tutti i documenti consultabili presso I.V.G. di Pisa e/o scaricabili sul link del presente avviso.
All’offerente non aggiudicatario verrà restituita la cauzione dopo lo svolgimento della gara.
I beni posti in vendita in ambito giudiziario (ex-art. 2922 c.c.), rientrano nella tipologia del “visto e piaciuto” nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano al momento dell’aggiudicazione, senza alcuna garanzia, con la conseguenza che la presentazione dell’offerta comporta l’automatica accettazione delle condizioni contenute nel presente bando di vendita.
Le quote vengono cedute libere da iscrizioni ipotecarie e da trascrizioni di pignoramenti e sequestri che, se presenti, saranno cancellati con decreto del Giudice delegato.
L’I.V.G. si riserva di sospendere ed annullare la vendita nel caso in cui sopraggiungano degli elementi in precedenza non conosciuti o imprevisti, nel caso in cui ciò sia ritenuto opportuno per un corretto svolgimento della vendita.
IL PERFEZIONAMENTO DELLA VENDITA avviene secondo:
Codice Civile → LIBRO QUINTO – Del lavoro → Titolo V – Delle società (artt. 2247-2511) → Capo VII – Della società a responsabilità limitata → Sezione II – Dei conferimenti e delle quote→ art. 2471 Codice Civile
“La partecipazione può formare oggetto di espropriazione. Il pignoramento si esegue mediante notificazione al debitore e alla società e successiva iscrizione nel registro delle imprese (1). L’ordinanza del giudice che dispone la vendita della partecipazione deve essere notificata alla società a cura del creditore. Se la partecipazione non è liberamente trasferibile e il creditore, il debitore e la società non si accordano sulla vendita della quota stessa, la vendita ha luogo all’incanto; ma la vendita è priva di effetto se, entro dieci giorni dall’aggiudicazione, la società presenta un altro acquirente che offra lo stesso prezzo. Le disposizioni del comma precedente si applicano anche in caso di fallimento di un socio.”

Pisa, lì 04 maggio 2017
Il Direttore dell’I.V.G. di Pisa
Rag. Virgilio Luvisotti

Ubicazione del bene

  • VIA DEL BRENNERO, N°81 (C/O NUOVA SEDE)
    56100- PISA (PI)

Informazioni sulla procedura

  • Tribunale: Pisa
  • N° IVG: V39/2016
  • R.G.E. N° 1239/2014
  • Da mostrare per validazione xhtml

PRODOTTI ALTERNATIVI dall'istituto IVG Pisa

  • Logo astagiudiziaria Il sito ufficiale dell'Associazione Nazionale I.V.G.
  • Logo Benimobili Il sito ufficiale dell'Associazione per le vendite mobiliari
  • istituti Il circuito dei siti degli Istituti Vendite dell'Associazione Nazionale I.V.G